Studi sull'idrogeologia dei mezzi porosi e fessurati

 
Gruppo di lavoro
 
Collaborazioni
Università di Modena e Reggio Emilia, Università La Sapienza di Roma, Università di Perugia, CNR Istituto di Geoscienze e Georisorse e Consorzio idrico del Piceno (CIIP)
 
Descrizione campo di attività
Il campo di attività riguarda sia gli studi sugli acquiferi di subalveo delle pianure alluvionali marchigiane sia la ricerca sulle dorsali carbonatiche appenniniche, per la definizionedelle caratteristiche idrodinamiche, le condizioni di alimentazione e la qualità delle acque.

Acquiferi porosi delle pianure alluvionali:

  • interpretazione dell’evoluzione delle pianure dal punto di vista prettamente geologico
  • individuazione geometria dei depositi alluvionali, forma del substrato, andamento del drenaggio sotterraneo
  • individuazionedei rapporti falda-fiume

Acquiferi fessurati:

  • definizione della circolazione idrica delle acque sotterranee
  • valutazione delle risorse immagazzinate negli acquiferi
  • bilancio idrogeologico
  • rilievi idrogeologici
  • monitoraggio di sorgenti campione, corsi d’acqua e pozzi
  • tecniche basate sull’uso di traccianti artificiali e isotopi naturali

Considerevoli sono i risultati raggiunti negli anni di studio, che hanno offerto molti contributi alla conoscenza dell’idrogeologia dell’area appenninica umbro-marchigiana, con importanti riflessi anche nel settore della gestione delle risorse idriche mediante l’individuazione di siti idonei per la captazione delle acque sotterranee.